fbpx

Miglioriamo il benessere di casa grazie all’asciugatrice

Miglioriamo il benessere di casa grazie all’asciugatrice

L’acquisto di un’asciugatrice è una necessità inevitabile in casa, non solo per una questione di comodità. Questo elettrodomestico, infatti, ti permette di non dover più stendere i panni tra le mura di casa, un’abitudine sbagliata perché destinata ad aumentare il livello di umidità degli ambienti. Agendo in questo modo si agevola la moltiplicazione di muffe, ma al tempo stesso si favorisce la proliferazione di acari e spore: tutte situazioni dannose per il benessere delle persone e, in particolare, per la salute dell’apparato respiratorio.

Vietato stendere i panni in casa

Sarebbe un comportamento appropriato quello che prevede di smettere di usare lo stendibiancheria in casa. Ma anche mettendo il bucato sul balcone o in giardino le conseguenze non sono meno sgradevoli, tenendo conto del livello di inquinamento che caratterizza l’aria che respiriamo. Insomma, lo smog non è un veleno solo per i nostri polmoni, ma anche per i nostri indumenti. E non si deve commettere lo sbaglio di pensare che il microparticolato sia presente solo nelle grandi città: esso, infatti, si ritrova anche nei paesi di dimensioni più piccole. Insomma, l’esposizione all’aria aperta non offre certo condizioni igieniche ottimali per i panni. Così, la sola alternativa che si ha a disposizione è rappresentata dal ricorso a un’asciugatrice.

Come funzionano le asciugatrici

Le asciugatrici possono essere classificate tra modelli a condensazione e modelli a pompa di calore. I primi comportano l’abbinamento tra una resistenza elettrica e una ventola, così che nel cesto il calore si possa diffondere in modo uniforme. I secondi, invece, prevedono la presenza di un compressore a gas refrigerante che può essere paragonato a quelli dei climatizzatori. Il calore che viene prodotto condensa l’umidità dei panni da asciugare, che viene raccolta all’interno di una vaschetta. Esiste, in realtà, una terza alternativa rispetto alle asciugatrici a condensazione e a quelle a pompa di calore. Si tratta dei modelli a gas, che non sono elettrici ma si basano su un impianto di riscaldamento a gpl o a metano.

Gli aspetti da valutare in previsione di un acquisto

Le asciugatrici a gas si fanno apprezzare nel confronto con le altre perché sono molto più veloci: in pochissimo tempo si ha a disposizione il bucato lavato e caldo, pronto per essere riutilizzato. Tuttavia, prima di prendere in considerazione questi modelli occorre tener presente che per installarli è opportuno realizzare una linea del gas, con tutte le spese che ciò comporta; e non vanno dimenticati i costi connessi alla presa esterna per l’espulsione e alla griglia di areazione.

Quanto è capiente un’asciugatrice

Il range di capacità di un modello base è compreso tra i 7 e i 9 chili di bucato. Non ha senso acquistare un elettrodomestico più capiente rispetto alle effettive necessità, sia perché potrebbe essere molto ingombrante, sia perché finirebbe per consumare più del dovuto, con un conseguente spreco di energia che si rifletterebbe in una bolletta salata. Nel caso in cui si propenda per una lavasciuga, invece, la capacità di asciugatura è di 7 chili al massimo: il che comunque è più che sufficiente per i single o per chi vive in coppia.

Dove comprare le asciugatrici

L’Elenco di tutte le asciugatrici in vendita su Yeppon.it permette di scegliere il modello più in linea con i propri bisogni. Questo e-commerce assicura un catalogo in costante aggiornamento, ma soprattutto accompagna tutti i clienti lungo il processo di acquisto, mettendo a loro disposizione tutte le informazioni e tutti i consigli di cui hanno bisogno per una scelta oculata. Prezzi competitivi e offerte da non perdere rendono questo store online ancora più conveniente.

17 marzo 2020 / by / in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *